Enogea nasce nel 1997 rielaborando l’esperienza acquisita con Ex Vinis, prima newsletter italiana indipendente di degustazione pubblicata da Veronelli Editore, di cui sono stato curatore per molti anni.


Esaurita la prima fase nel 2002, Enogea torna sul mercato nel 2005, arricchendo le consuete degustazioni tematiche con uno stile più incisivo che mira a conciliare professionalità e piacevolezza nella lettura, cercando di affrontare temi anche importanti con un tocco di sana (auto)ironia.


Per il resto credo che ci sia poco da aggiungere. Un rapido sguardo agli articoli e ai numeri disponibili in download gratuito è il modo migliore per capire lo spirito della rivista. Degustazione e non solo.


Ah, dimenticavo. Questo sito non prevede blog, forum e affini. Ciò nonostante è prevista una sezione in (in)costante aggiornamento (vedi Vuoto a perdere) e le vostre mail - sia nel bene che nel male - saranno sempre bene accette (e non è escluso che alcune possano anche essere pubblicate).


Altra cosa non prevista è una biografia.

Diciamo che sono in questo mondo da una ventina di anni (e al mondo da più di cinquanta) e che in tutto questo tempo ho lavorato sodo (Guida Vini d’Italia L’Espresso 2001 e 2002, Vinum Svizzera, Il Giornale, New York Times, Revue du Vin de France, ecc. ecc.), con qualche successo (credo) e con persone a cui devo molto, a cominciare da Luigi Veronelli.


Detto ciò:

se volete saperne di più sul sottoscritto cliccate qui, oppure - se preferite scrivere direttamente al “manovratore” - provate qui, vi risponderò con piacere alla prossima fermata.


Alessandro Masnaghetti


A Enogea collaborano anche:


Francesco Falcone. E’ uno che gira, gira, gira e poi gira ancora e conosce molto. Giampaolo Gravina: il fantasista, l’uomo dell’ultimo passaggio. Mauro Erro: lavora dietro le quinte e chiude gli spazi quando c’è bisogno di chiuderli. Fabio Rizzari: special guest a tutti gli effetti, firma navigata e di lungo corso, un bene prezioso. Giampiero Pulcini: ha iniziato con il 49 e lo abbiamo accolto a braccia aperte.

Ricorda: leggi e assaggia sempre con attenzione perché la bottiglia che acquisti deve piacere prima di tutto a te (fidati!)

Seguici su Facebook

iPhone/iPad

Le cartine di Enogea le trovi anche su: