30 gennaio 2013 | Mauro Erro

Aglianico Colli di Salerno 2011, Casula Vinaria

di Mauro Erro
casulavinaria

Semplice nell’impostazione ma anche nella beva, cosa non da poco, quest’ultima, visto che si tratta di aglianico, è incentrato sul frutto (al naso) e sulla sua polpa (al palato). Si concede giusto qualche ricordo di tabacco e erbe aromatiche (salvia e alloro). Al palato fila via spensierato e agile. Immediato

Lascia un Commento