24 febbraio 2012 | Mauro Erro

Al ristorante

di Mauro Erro
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Mentre mi godo il mio spaghetto al riccio di mare, al tavolo affianco al mio si accomoda una coppia sulla quarantina. Dopo essersi sistemati e aver guardato i menu, si avvicina loro il sommelier.

Sommelier: “Salve, desiderano ordinare il vino nel frattempo che scelgono i piatti?”
Lei: “Si, vorrei qualcosa di non troppo pesante, leggermente frizzante, brioso”; rivolgendosi al marito “che dici caro?”
Lui: “scegli tu, tanto sai che non bevo”.
Lei: “d’accordo”; e rivolgendosi al sommelier: “hanno per caso la bottarga frizzante?”
Sommelier: (sottovoce) “si, pure il merluzzo spumante…”
Lei: “non ho capito, mi scusi?”
Sommelier: “No, dicevo, che l’abbiamo finita. Forse ho ancora un po’ di Bonarda, della pesc…ehm, della vendemmia precedente.”
Lei: “Frizzante?”
Sommelier: “Briosa.”
Lei: “Va bene, anche se preferisco la bottarga.”
Sommelier: “Mi rendo conto.”

Lascia un Commento