10 aprile 2013 | Mauro Erro

Chablis 2011, Denis Race

di Mauro Erro
DENISRACECHABLIS

Fatto incetta per quanto possibile di bottiglie dell’annata 2010 di Borgogna, Sancerre e Chablis, ora gli appassionati si chiedono come saranno in Francia qualitativamente le due annate successive (e anche quanto speculative considerate le quantità).
Evitando improbabili paragoni con una delle annate che ricorderemo più a lungo, i primi assaggi della 2011 di Chablis mi sembrano niente male. Ovviamente non c’è quel dettaglio aromatico, il tutto sembra al momento più sfocato, ma potenza e succo ci sono e rendono i vini meno rigidi, il sale non manca.
Chiosa finale su questo produttore che, rispetto ai miei ultimi assaggi risalenti alle vendemmie 2008 e 2009, è sensibilmente migliorato. Al netto dell’annata, difatti, il “manico” mi è sembrato molto più controllato a tutto vantaggio di una maggiore purezza e naturalezza espressiva. Un vino solido ed eccletico negli abbinamenti a tavola.

Lascia un Commento