18 ottobre 2013 | Alessandro Masnaghetti

Chianti Classico 2010, Le Cinciole

di A M
le cinciole

Se penso a questo vino e a quelli degli esordi non posso che fare i complimenti a Luca Orsini per la tenacia, per la capacità di porsi sempre in discussione e per l’importanza dei risultati raggiunti. Importanza che non si traduce in struttura bensì in dettagli sempre più curati, sempre più personali, sempre più sangiovese e in un vino che di conseguenza fa della purezza (agrumata), della reattività mai aggressiva e della discrezione i suo punti di forza. Un vino purissimo e da leggere in filigrana, pronto e di beva sicura.

Lascia un Commento