20 settembre 2012 | Mauro Erro

Eduardo De Filippo: al ristorante

di Mauro Erro
edoardodefilippo

“Si cucine cumme vogl”i’,
io te pavo cumme vuo’ tu,
ma si pavo cumme vuo’ tu,
e nun magno cumme vogl”i’,
io te pavo cumme vuo’ tu,
ma me nn’esco e nun torno cchiù”

trad.: Se cucini come dico io, io ti pago come vuoi tu, ma se pago come vuoi tu, e non mangio come voglio io, io ti pago come vuoi tu, ma me ne vado e non torno più.

Lascia un Commento