30 agosto 2013 | Alessandro Masnaghetti

La locanda di Orta, Orta San Giulio

di A M
orta

Sui ristoranti con il Falco non posso proprio competere (a proposito, ma tu la notte dormi?), però stuzzica stuzzica e anche a me qualcosa dal cilindro viene fuori.
Tipo la locanda di Orta, con minuscolo e annesso ristorante (nelle mani di un allievo di Antonino Cannavacciuolo) e altrettanto annessa carta dei vini (pure qui il fiano di Ciro Picariello, però annata 2011),
E come non parlare poi della camera all’ultimo piano?
Se solo potessi, la requisirei e la terrei tutta per me (e per la mia signora).

Lascia un Commento