14 agosto 2013 | Alessandro Masnaghetti

Moscato Rosa 2010, Castel Sallegg

di A M
castelsalleggmoscatorosa

Per quelli della mia generazione i vini culto avevano nomi che oggi farebbero strabuzzare gli occhi a tanti appassionati (oppure, bene che vada, li lascerebbero del tutto indifferenti).
Moltissimi di questi, a dire il vero, vini di culto non lo sono più nemmeno per noi, ma ciò non toglie che ad ogni incontro scatti ogni volta una sorta di rispetto incondizionato, vuoi per la storia, vuoi per l’unicità, vuoi per i ricordi. Uno di essi, per ciascuna delle tre ragioni sopra elencate, è il Moscato Rosa di Castel Sallegg, che nella sua versione 2010 fa capire quanto quel rispetto sia meritato e quanto la leggenda abbia un sostanzioso fondo di verità. Quando è così, è davvero inimitabile.

Lascia un Commento