28 maggio 2012 | Alessandro Masnaghetti

Barolo 2008, Bricco Giubellini

di A M
bricco giubellini

Gigi Garanzini e Maria Bianucci
Barolo 2008: senza dubbio il più riuscito della loro carriera.
A un passo dall’eccellenza, e forse forse con un piede appena oltre (bestia io che non so mai decidermi… eterno Charlie Brown del punteggio).
Mi ricorda molto il Ginestra 1998 di Conterno Fantino (la mano del resto è quella), solo con meno calore e con meno crema. In compenso ha tanta vitalità, un guizzo gentile nel tannino e soprattutto quella compattezza che nel tempo e nel bicchiere sa trasformarsi in concreta e gratificante profondità. Due anni ancora e vi stupirà.

Lascia un Commento