30 luglio 2012 | Mauro Erro

I piaceri della cantina, una recensione

di Mauro Erro
jay-mcinerney

da il Graffio della Domenica del Sole 24ore; N. 208, 20 luglio duemiladodici

“McInerney beve. Per farsi dimenticare.

In Italia per il lancio del saggio <I piaceri della cantina>, l’americano Jan McInerney si vanta di bere spesso in una sera 20mila dollari di vini pregiati.
Forse pensa di stupire e di bissare il successo di scandalo dei suoi romanzi degli Ottanta. Ideati, diceva, scolando bottiglie in serie. Nonostante stia tentando di riciclarsi come enologo, deve aver dimenticato che la capacità di tenere sotto controllo gli effetti dell’alcool muta con l’età.
Quando si sono superati i cinquanta il vino in eccesso produce cattiva prosa. Indipendentemente dal prezzo delle bottiglie.

 

foto di Alex John Beck

Lascia un Commento